17 dicembre 2007

ANGELI IN ASTRONAVE (G. DI BITONTO)



Devo ringraziare un mio amico, se mi sono letto questo breve, ma interessante testo simil-ufologico...
"Angeli in astronave" è un libro sconosciuto, che fu scritto da Giorgio dibitonto, dopo un'esperienza, spirituale con degli esseri provenienti da altri mondi..
Lui, la sua compagna Tina ed gli amici, tra cui un certo Paolo sono coinvolti in prima persona con figure esseri che prendono sembianze religiose, come San Raffaele, San Giorgio, Gesù Cristo e la Santa Vergine...
Una testimonianza molto ampia e profonda di avvenimenti accaduti alla fine degli anni settanta, e concretizzati in un resoconto scritto nel 1985 e pubblicato successivamente.
Il redattore scrive di un incontro avvenuto in casa sua, con un essere di luce, che si fa chiamare San Raffaele, angelo curativo.
La sua comunicazione dolce e diretta coinvolge in maniera profonda Giorgio che assieme alla sua compagna Tina si dirige verso una collina nel savonese, dove periodicamente (per comunicazione telepatica ed entropica) hanno incontri con individui di luce immensa, dall'energia positiva e dal sapere infinto.
Questi incontri sono periodici anche tra la gente comune dei paesi liguri interessati dal fenomeno.
Gli uomini venuti dal cielo danno dei messaggi definiti e certi sull'essere umano, la sua società ed il futuro che lo attende se non cambia pensiero.
Il libro, se visto sotto l'aspetto psicologico è ben impostato e verietiero, ma sotto l'aspetto pratico mi fa veramente pensare e perchè no!..senza dubitare sulle parole dei testimoni umani.
Molti particolari paralleli, fanno credere che il racconto è impostato come un film di fantascienza e distorce il messaggio degli uomini di luce, facendoli passare per una bufala costruita, alcuni esempi:

1) - L'approccio dei terrestri al primo incontro, il richiamo verso la montagna fa pensare al film di Spielberg "incontri ravvicinati del terzo tipo", di moda per quei tempi.
2) - Il mischiarsi degli uomini di luce come persone terrestri tra il popolo comune, è credibile, ma le parole di Dibitonto sono enfatizzate, che li fanno passare per alieni in un film di fantascienza.

3) - I messaggi che lasciano gli esseri di luce, sono credibili, perchè reali della situazione in cui versiamo, e con il senno di poi, le grandi profezie "velate" del libro, come le piaghe dell'Apocalisse, stanno avvenendo. Ma chi crede già lo sa, ed ha fiducia. Chi non crede ha già scelto, secondo me.

4) - L'ambiente finale di altri mondi è simile ad un film anni 70 americano in bianco e nero, della serie Orion (1966).


Non voglio essere molto caustico, ne diffamatorio, ma questo libro che è OBBLIGATORIO LEGGERE, cambia lo stato d'animo, infonde molta forza emotiva se letto con la predisposizione giusta. Dal punto di vista ufologico non ha invece molta presa, perchè chi si aspetta di vedere gli ometti verdi, viene deluso.
E' un libro che apre la mente a Dio, sicuramente, ma fa pensare anche molti avvenimenti scritti nel 1975, sono accaduti ed accadono tutt'ora..
Invito a leggerlo, ma contemporaneamente a consultare anche la PAROLA DI DIO, che è VERBO!..(S.GIOVANNI - LIBRO dell'APOCALISSE).
Scusate il mio occhio critico, non metto in dubbio ma voglio far capire che è un libro fatto dagli uomini e non da Dio. "ANGELI in ASTRONAVE".

Il testo edito da Edizioni Mediterranee, è della collana UFO, ed è fuori catalogo da alcuni anni, il suo costo originale è di 20.000 Lire. Attualmente è reperibile a 10,98€ usato e nuovo.
Su Ebay ci sono alcune copie.
Buona lettura...a tutti..

Nessun commento: