13 giugno 2008

ALIENI IN JAPAN

Nessuno sa se gli alieni esistono davvero. Di sicuro -oltre a organizzazioni come SETI -, i giapponesi sembrano i più avanti nel contatto con gli alieni. Ne scrive Pravda
I giapponesi sono pronti a riceverli. Secondo un membro del Ministero della Difesa, Shigeru Ishiba, la strategia nazionale giapponese è improntata a un accoglienza pacifica, di fronte a un eventuale contatto ravvicinato. Altri membri del governo di Tokio sono "fermamente convinti" che gli extraterrestri esistano.

I giapponesi hanno avviato un contatto via radio nel 1983, inviando un messaggio verso il sistema solare a-Altair, posto a 16 anni luce da noi. La risposta potrebbe arrivare nel 2015. Si è trattato di un messaggio che includeva cosici matematici, DNA etc. Un messaggio simile fu inviato nel 1974 dall'osservatorio di Arecibo a Portorico. Ma fu indirizzato a 25.000 anni luce di distanza... Notevoli infine le performances del Nord Corea...

North Korea is rumored to have recently released a statement claiming that their nuclear reactor has the dual capability of communicating wirelessly with alien species up to 1,000 light years away in real time. Of course, we can't believe everything that the North Korean government says, but seriously, I wouldn't be surprised at all if they were already communicating with other planets. If that's the case, it should be relatively easy for Japan, a neighboring country, to intercept their signals with laser pulses and let the world know definitively what Kim Jong Il has known for decades-that there is life beyond Earth...

Nessun commento: