09 gennaio 2008

Nel cielo spuntano strane luci puntiformi.

STRANE LUCI nei cieli del Saronnese: il report viene dal Cun, il Centro ufologico nazionale, che ha appena vagliato una doppia segnalazione proveniente da Caronno Pertusella; un episodio sulle cui origini non si è riusciti a fare chiarezza e che quindi è stato per il momento catalogato come «x file». «Domenica 2 dicembre un'anziana casalinga residente a Solaro ha visto, nel cielo di Caronno, una strana luce puntiforme che effettuava strane evoluzioni - riferisce l'ufologo Alfredo Lissoni, che ha raccolto notizia dell'avvistamento - La testimone ha riferito che si alzava e si abbassava continuamente; queste evoluzioni sono andate avanti pochi secondi e poi il fenomeno è cessato di colpo».«IL CUN - spiega Lissoni - per il momento sospende qualsiasi giudizio. E' stato comunque aperto un dossier d'inchiesta, nell'attesa di rintracciare eventuali altri testimoni, che potrebbero contribuire a chiarire meglio quanto accaduto, nel tentativo di darne una spiegazione». La tecnica investigativa adottata dal centro ufologico è quella di valutare, innanzitutto, tutti gli elementi raccolti, che generalmente consentono di stabilire che l'oggetto osservato è un aereo, un elicottero, un satellite oppure una stella cadente o, in generale, un fenomeno meteorologico. Ma se per molti casi è possibile dare una classificazione "scientifica", ce ne sono alcuni che restano comunque del tutto misteriosi. «La Lombardia - conclude Lissoni - con duemila segnalazioni dagli anni trenta ad oggi, è in cima alla classifica per gli avvistamenti ufo, seguita subito dopo da Triveneto e Liguria; Milano ha il più alto numero di avvistamenti, seguono Varese, Pavia e Como. Ultima della lista la città di Sondrio. Di tutti questi casi solo il dieci per cento resta senza spiegazione».LISSONI ha personalmente catalogato ben 630 casi di avvistamenti ufo nella sola zona del Milanese, avvenuti dal 1930 ad oggi.

Nessun commento: