26 dicembre 2007

VS ALIEN INVASION?


di Piero Pecoraro

Grosseto: Si può affermare con certezza che c’è in corso da tempo, una sorta di escalation su tutto ciò che riguarda la fenomenologia ufo e la problematica aliena. Infatti, negli ultimi tempi, non passa giorno, che sulla stampa ma anche sulle televisioni nazionali e non, si trovino articoli e notizie che
provengono da fonti serie e degne di nota, dove personaggi che sono stimati e apprezzati in vari campi, vuoi della cultura, vuoi della politica affrontano il problema con naturalezza e tranquillità senza la preoccupazione, come avveniva in un passato recente, di essere deriso o additato come ubriacone o peggio ancora malato di mente.
Basta leggere le conclusioni della commissione ministeriale sui fenomeni di Caronia, o le rivelazioni di Clinton sulle sue ricerche in campo ufologico, oppure le affermazioni di Spielberg ( in cui apparentemente parla del fenomeno ufo in termini negativi), e così via.
Ma quella che più di tutti ci ha colpito sono le rivelazioni di due esponenti del governo giapponese, che apertamente parlano d’invasione aliena ammettendone così l’esistenza.
Il capo di Stato maggiore del ministero della difesa o autodifesa, il ministro Shigeru Ishiba, ha dichiarato che è ormai tempo di prepararsi ad un probabile attacco da parte degli alieni.
Da statistiche svolte, Ishiba non è il solo a pensarla così. Ma è così raro vedere un responsabile del governo di una nazione tanto importante come il Giappone, sbilanciarsi ufficialmente su un argomento così spinoso.
Queste sue affermazioni hanno provocato un notevole interesse e stupore non solo in Giappone, ma anche in tutto il mondo.
Qualche giorno prima era stato il capo di gabinetto nipponico, Nobutaka Machimura, a esporsi durante una conferenza stampa.
Sotto il fuoco di fila delle domande dei giornalisti che lo esortavano ad esprimersi sugli ultimi avvistamenti d’oggetti non identificati nei cieli del Giappone, il ministro ha ammesso, senza mezzi termini, che come membro di governo aveva il dovere di dare risposte convenzionali e rassicuranti, ma come uomo doveva ammettere che la realtà degli ufo era ormai indubitabile. Terminava auspicando che i giornalisti si occupassero giornalmente della questione aliena.
Come detto, qualche giorno dopo il ministro della Difesa, Shigeru Ishiba, dopo aver esternato così seccamente sulla realtà aliena, rincarava la dose affermando che non era più tempo di smentire ulteriormente gli avvistamenti che ormai quotidianamente vengono fatti in tutto il mondo, ma addirittura che gli alieni che li controllano, sono a loro volta controllati da un'altra forma di vita.
Si premurava di aggiungere agli sbigottiti giornalisti che aveva di fronte che le sue erano comunque esternazioni personali.
Terminava la sua intervista affermando che avrebbe verificato presso i generali del suo stato maggiore se l'esercito sia in grado di affrontare un attacco alieno.
Infine esprime tutta la sua perplessità sul fatto che la legislazione nipponica non preveda delle direttive in caso d’invasione aliena. Ribadisce, comunque, che tutto quanto detto sono personali opinioni.
Dobbiamo cominciare a leggere cosa si nasconde dietro queste notizie così eclatanti.
Come sostengo, ci dicono più cose sul fenomeno ufo, queste notizie dei “meravigliosi” video o foto di dischi che ci vengono ogni tanto propinati dalla stampa o dalle televisioni.

Nessun commento: