27 dicembre 2007

UFO: IL GIAPPONE SI ESPONE ANCORA



E' la volta del ministro della scienza e dell'educazione Kisaburo Tokai che torna di nuovo sull'argomento ufologico. Sembra che l'argomento sia di estrema attualità tra gli esponenti del governo giapponese, complice forse la recente missione della sonda lunare giapponese "Kaguya" conosciuta anche come "Selene" (SELenological and ENgineering Explorer), entrata in orbita con il nostro satellite il 5 ottobre di quest'anno.
Fatto sta che, a solo un giorno di distanza dalle inaspettate dichiarazioni del ministro della difesa giapponese Shigeru Ishiba, il quale ha dichiarato di voler verificare se il suo paese sia pronto ad affrontare una eventuale minaccia aliena, anche il ministro della scienza e dell'educazione torna sul tema, dichiarando che "Sarebbe una bella cosa se esistessero gli alieni. Questo potrebbe anche motivare nei bambini un interesse verso lo spazio, come hanno già fatto a loro tempo film quali E.T.".
Forse la sonda "Kaguya", equipaggiata con 14 differenti strumenti di rilevazione, ha rilevato più di quanto non si sappia, tanto da portare pressantemente l'argomento all'attenzione dell'amministrazione giapponese.
Sta di fatto che, a detta del ministro Tokai, il consiglio di gabinetto di venerdì 21 dicembre, è iniziato proprio con una animata discussione sul tema ufologico.
La sonda "Kaguya" (che deve il suo nome alla principessa della luna nel folklore giapponese) continuerà la sua esplorazione orbitando a 100km. di altezza dal suolo lunare, fornendo agli scienziati non solo fotografie di risoluzione elevata ma anche mappe gravimetriche, analisi dei campi magnetici lunari e segnali della presenza di acqua e ghiaccio.
Il 26 novembre sono state rese pubbliche anche le prime foto della sonda lunare cinese Chang'e-1. Che ci si debba aspettare ora simili rivelazioni anche dal governo di Pechino?

Nessun commento: