19 dicembre 2007

HO VISTO UN ALIENO!

2 Dicembre 2007 - Un maestra di scuola di nome Violeta Ortiz Castro ha avuto un inaspettato incontro ravvicinato del terzo tipo con un essere extraterrestre. Sembrano così aumentare le segnalazioni-rapporti di IR3 sia in Messico che in tutti gli altri stati meso - americani. Forse ci stanno preparando al Contatto?



Un visitatore inaspettato
Sono le 04:00 del mattino di Domenica 2 Dicembre 2007. La maestra Violeta Ortiz Castro faceva rientro nella sua casa, da una festa di famiglia. Mentre si spogliava e si metteva il pigiama iniziava ad avvertire un senso di pace e di tranquillità interiore come non era mai accaduto prima. Si siede sul pavimento ad ascoltare un po’ di musica e fumandosi una sigaretta, Violeta inizia ad intravedere una sagoma gelatinosa, che preendeva le sembianze di un essere alto circa 80 cm. Era a circa mezzo metro da lei inchiodato davanti ai suoi occhi.

Non si sente paura o incertezza, ma un raro senso di pace. Violeta racconta: " Era come un corpo, una massa gelatinosa color miele.
In principio non ci sono stati problemi, ma dopo un paio di momenti sono riuscita a fare mente locale e a domandarmi cosa ci faceva quì davanti a me quell’essere!!
Gli ho chiesto cosa volevano da me e cosa stavano facendo quì. Io allora mi sono detta "Non avere paura Dio è con Me". Negativa la risposta dell’essere che non comunicava in altro modo. Ad un tratto ho avuto l’istinto di prendere il mio telefonino e di catturare una foto dell’alieno. Erano le 04:57 quando il cellulare di Violeta ha catturato il primo video sullo schermo in cui si vedono l’immagine di color miele e grandi occhi.

"Aveva i piedi come un pollo e le mani come le spine dei pesci.."

Secondo la descrizione della giovane maestra, i piedi erano simili a quelle di un pollo, e invece delle mani aveva una sorta di spine, simile a quelle di uno scheletro dei pesci.
Sebbene non sia stato toccato da lei, ha detto che la pelle è apparsa gelatinosa, e solo la sua reazione istintiva di curiosità, ha fatto si che si accorgesse che il "visitatore" si spostava facendo dei len ti movimenti con la testa, fianco a fianco.

In totale, Violeta è riuscita a prendere tre video e cinque fotografie. Alle 05:07 l’l’immagine è svanita nel nulla, come se l’essere fosse stato tele-trasportato via con un campo energetico. Questa esperienza mi ha impressionato molto, ma ha Violeta ha ammesso che al momento dell’incontro non sentiva paura.

"Mi ha trasmesso un sacco di pace e tranquillità, dopo essermi accorta che ero come paralizzata, mi sono alzato in piedi, non gridavo, né si sentiva rumore".
Circa 40 minuti più tardi Violeta si è alzata ed è andata nella camera della sorella maggiore a raccontare ciò che aveva visto.


Reazioni
La mattina seguente ha commentato il fatto con il resto della famiglia, mostrando le immagini sul cellulare dove si può osservare la "pelle gelatinosa color miele".
Violetta dice che forse l’extraterrestre ha voluto inviare un messaggio,un messaggio di pace, attraverso di essa, e avrebbe il desiderio di vederlo ritornare.

"Avrei voluto abbracciarlo o toccare, perché mi ispirava tenerezza. Io lo prendo come un buon segno, siamo esseri diversi, ma lui ha voluto trasmettere qualcosa".

Qualcosa nel cielo
Quella stessa notte, ma poco prima della 22:00 , Antonio Gutierrez dice di aver visto un UFO quando era nel cortile di una casa situata sulla strada Donato Guerra, non molto distante da casa di Violeta.

Al momento del suo arrivo a casa la prima cosa che disse a sua moglie era: "Bello, per la prima volta nella mia vita ho visto un UFO". Si trattava di un oggetto che volava facendo movimenti lenti. Aveva un forma a V. Quando ho visto la luce, improvvisamente è cresciuto tre volte la sua dimensione.
Ci sono altri testimoni per l’avvistamento, e tutti hanno convenuto che quella notte, gli UFO e gli Alieni erano presenti a Mocorito.


fonte: ZOAGLI

Nessun commento: